Carnevale di Pinerolo

Una festa tradizionale di maschere e solidarietà

Tra i più popolari del Piemonte, il Carnevale di Pinerolo è una manifestazione che si svolge nell’area di Città Metropolitana (Provincia di Torino) tra febbraio e marzo. Pur avendo negli anni  subito delle modifiche, per quel che concerne l’appuntamento finale (consistente di norma nella sfilata dei carri), a conservarsi inalterata è la tradizione che idealmente rintraccia in Gianduja l’indiscusso protagonista. Celebre maschera piemontese, a lui l’onere di inaugurare quella che in città è considerata come una festa sociale dai tratti solidali. Giungendo per consuetudine in città con la moglie Giacometta e il seguito di Giacomette, un primo corteo mascherato, lo scorta fino al Palazzo comunale. È qui che, dal balcone, la comunità assiste alla spettacolarizzazione della “consegna delle chiavi”, con la quale il sindaco gli affida la conduzione della città per tutto il periodo carnevalesco. Le sue visite alle scuole, ospedali e case di riposo, in compagnia della consorte, anticipano l’evento conclusivo della manifestazione: una festa ove i cittadini e turisti assistono al passaggio, tra piazza Vittorio Veneto e corso Torino, dei tipici carri allegorici in cartapesta provenienti da tutto il territorio e giudicati da un’apposita commissione che ne decreterà il vincitore. A intervallarne la sfilata, gruppi folkloristici, bande musicali, figuranti le cui sembianze si ispirano a personaggi di fantasia o realmente esistiti, estrapolati dalla scena moderna o venuti fuori dalla storia.


Un discorso a parte merita l’ultima edizione del 2019, che con una proposta alternativa ai carri ha portato in scena il primo Carnevale pedonale in centro storico, nelle vie e piazze adiacenti al duomo di San Donato. L’evento, ospitato entro una pittoresca cornice nel cuore della città, senza rinunciare alle sfilate in maschera, si è articolato distribuendo diverse attrazioni su ideali isole urbane. Nessuna transenna a delimitare gli spazi organizzati a misura di bambini, proponendo, tra l’altro, spettacoli e antichi divertimenti; gli stessi da cui, ad esempio, nacque proprio il personaggio di Gianduja: per strada, per sorridere, per viversi la città in un momento dell’anno in cui “tutto” è lecito. 


Sabato 9 e Domenica 3 Marzo 2019

SABATO 9 MARZO
ORE 15,45 – STAZIONE F.S. di Pinerolo
ARRIVO DELLE MASCHERE CON IL TRENO
RITROVO DALLE ORE 15,30
PARTENZA DALLA STAZIONE ALLE ORE 16,15 INIZIO CORTEO FINO AL COMUNE
Percorso Piazza Garibaldi, Via Brignone, Piazza Vittorio Veneto.
Ore 16,45 consegna della chiavi della città da parte del Sindaco dal balcone del comune.
Al termine, passeggiata nel centro città.

DOMENICA 3 MARZO
RITROVO DALLE ORE 14,00 IN PIAZZA ROMA
Dalle 15,00 in Piazza Roma partenza del corteo.
Breve sosta in Piazza Facta e proseguimento su Via Savoia verso Piazza San Donato.
Dalle 15,30 arrivo del corteo in Piazza San Donato, con avvio degli spettacoli a rotazione fino alle ore 18,00.

Con la partecipazione di:
Circus Sportica, Squilibrio Monocirco, Mago Pongo, Mago Pinolo, Nasi Rossi, Abbadia Jazz Band, Truccabimbi.

Giostrina e Gonfiabili per bambini, Bolle di Sapone, distribuzione di Vin Brulè & Cioccolata Calda, Zucchero Filato.

MARTEDI 5 MARZO
Carnevale dei Bambini al Cinema a cura del Comune di PineroloMultisala Italia (Via Montegrappa 2).
Ingresso 3,50 EuroProiezione del film C’era una volta il Principe Azzurro.
1° Spettacolo ore 14,45 – 2° Spettacolo ore 16,30.
Un dolce omaggio a tutti i bambini partecipanti.

Per richiedere e concordare le visite di Gianduja & Giacometta presso centri sociali, asili, scuole, case di riposo, ospedali, etc. chiamare il nr. 351.8802874